Se fosse possibile

Un giorno come un altro, il sole e l’aria fresca sulla pelle, la solita musica che passa per la testa e i pensieri che ci nascono sopra a costruire castelli di sabbia cosi belli da immaginare e cosi poco solidi per poterci abitare.

Siamo fatti di attimi – pensava – come a voler dare un senso a quello che il cuore desiderava a quello che la pelle bramava a quello che la mano non poteva stringere e le labbra non potevano neanche sfiorare. Tenere sotto controllo le emozioni, contenere la passione e normalizzare tutto con la ragione.

Esistono due vite? Una fatta di ogni singolo momento e l’altra fatta solo di non programmabili nascosti attimi fugaci? E quale delle due può davvero chiamarsi amore?

Se fosse possibile spegnere almeno quella musica, tutta colpa di quella musica che continua a suonare.

Se fosse possibile dire a quel cuore di smetterla di urlare.

Se fosse possibile essere liberi di amare.

Se fosse possibile si chiamerebbe vivere e, invece, scegliamo solo di respirare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: